Back

Istituto Italiano Rorschach e Psicodiagnostica Integrata

L’IRPSI è una associazione scientifico-culturale fondata nel 2005 che ha per scopo la divulgazione di tecniche psicodiagnostiche inerenti a tutti gli ambiti della psicodiagnosi, con particolare riferimento, per quanto riguarda l’indagine di personalità, al test di Rorschach secondo il Comprehensive System di J.E.Exner Jr. recentemente aggiornato secondo il Comprehensive System Revised (J.E.Exner Jr., A.Andronikof, P.Fontan).
E' inoltre membro riconosciuto dell'ISR (International Society for Rorschach e Projective Methods)

modulo-rorschach-irpsi

Le nostre attitività

L’IRPSI, oltre a svolgere attività didattica, partecipa alle attività di ricerca, aggiornamento, diffusione ed innovazione del Comprehensive System e del Comprehensive System Revised, attraverso la stretta collaborazione con autori internazionali, ed in particolare attraverso la partecipazione alla CSIRA (Comprehensive System International Rorschach Association)  e all’IRI (International Rorschach Institute).

Elementi essenziali della nostra concezione della psicodiagnostica sono l’integrazione di strumenti psicodiagnostici di diverse tipologie e la dimensione collaborativa della relazione tra clinico e soggetto/paziente.

L’IRPSI si propone di:

  • Attivare corsi di formazione post-lauream per psicologi e psichiatri che vogliano formarsi o perfezionarsi in psicodiagnostica, attraverso lezioni frontali ed attività di supervisione sia frontale sia online.
  • Diffondere un modello di valutazione psicodiagnostica caratterizzata dalla modalità multimetodo e dalla centralità del soggetto/paziente e dell’empatia nel percorso psicodiagnostico.
  • Mantenere una attività di costante aggiornamento e formazione permanente per i propri soci, con riunioni periodiche, laboratori di supervisione online e workshops e webinars internazionali.
  • Condurre ricerche sul campo che consolidino e migliorino le conoscenze in ambito psicodiagnostico, sia clinico sia forense.
  • Partecipare costantemente ai congressi internazionali presentando contributi originali di casi clinici e forensi e di ricerche.
  • Contribuire al mantenimento ed alla diffusione di una cultura psicodiagnostica nella cornice collaborativa, centrata sull’empatia ed il rispetto del soggetto/paziente e sul rigore metodologico delle procedure.